a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z #

E-book

Breve vademecum operativo sulla scadenza degli adempimenti imposti dal Regolamento UE 2016/679-GDPR

A partire dal 25 maggio 2018 il Regolamento generale sulla protezione dei dati (General Data Protection Regulation, emanato con il Regolamento UE 2016/679) acquisirà piena applicabilità, ma il processo di adeguamento della normativa nazionale al GDPR è ben lontano dal potersi considerare concluso.

Lo schema di decreto, infatti, solo lo scorso 15 maggio è stato assegnato alla Commissione speciale per l’esame di atti di Governo, ma è assai improbabile dunque che l’iter di approvazione del provvedimento porti alla sua pubblicazione in Gazzetta Ufficiale prima del 25 maggio. In effetti, il Regolamento Europeo, pur essendo self-executing, richiede un’opera certosina e sistematica di armonizzazione con la normativa nazionale per non creare conflitti di norme e dubbi interpretativi.

Vi proponiamo un vademecum contenente un decalogo di suggerimenti operativi da porre in essere a fronte della scadenza del 25 maggio 2018.

Vademecum GDPR: Prime norme di adeguamento. Guida alle novità in tema di protezione dei dati personali

Il 25 maggio 2018 il Regolamento europeo n. 679/2016 (General Data Protection Regulation – GDPR) diventerà direttamente applicabile in tutti i Paesi UE, innestandosi nel corpus normativo vigente senza comprometterne la validità e l’efficacia: i principi, gli obiettivi e gli istituti del Codice Privacy, dunque, conserveranno validità ed efficacia, ma dovranno essere armonizzati alla disciplina europea.

Il nostro Legislatore, già da alcuni mesi, ha avviato i lavori di adeguamento della normativa nazionale al GDPR, dalla Legge di delegazione europea 2016-2017 alla Legge europea 2017, fino alla Legge di bilancio 2018.

In questo Vademecum, il Team Privacy del D&L Department dello Studio Legale Lisi traccia un primo bilancio delle misure di coordinamento e modifica delle norme in materia protezione dei dati personali, in attesa dei prossimi interventi in cantiere per completare il percorso di allineamento al nuovo quadro delle regole a tutela della privacy.

Dossier evento privacy - Milano 26 ottobre 2017

A conclusione dell'evento organizzato da Digital&Law Communication, con il supporto scientifico del Team Privacy Digital&Law Department dello Studio Legale Lisi, con la partnership di EuroNotaries e la collaborazione di APM Services srl, CST, eWitness Group, Imaging Group e SEI Consulting, condividiamo un dossier contenente il materiale dell’incontro.

L’evento è stato interamente dedicato al Regolamento 2016/679/UE, in vista della sua imminente esecutività. Il 25 maggio 2018, infatti, il GDPR (General Data Protection Regulation) sarà direttamente esecutivo in tutti gli Stati Membri: il Team Privacy Digital&Law Department intende offrire un quadro concreto e puntuale delle azioni da mettere in atto per l’adeguamento al GDPR.


Potete scaricare gratuitamente il dossier dell'evento cliccando nell'area download qui a destra.

Sole 24 Ore - Speciale DIG.Eat 2017

In occasione del DIG.Eat 2017 - Benvenuto nel mondo reale che si è tenuto a Roma lo scorso 23 marzo 2017, grazie alla collaborazione editoriale con il Gruppo 24 Ore, è stato redatto uno speciale Pubblica Amministrazione 24 interamente dedicato alle tematiche del digitale.

Sommario

Un’Agenda digitale allo “sbando” in preda a crisi di astinenza da centralizzazione di Andrea Lisi e Silvia Riezzo
I nodi irrisolti nei rapporti lavorativi tra professionisti e PA di Emiliana Alessandrucci 
Giustizia digitale: una prospettiva possibile di Giuseppe Corasaniti 
Il sistemista della PA: una specie in via di estinzione? di Leandro Gelasi
Resettiamo il Codice dell’amministrazione digitale e variamo il Testo unico delle regole tecniche per un’amministrazione “aperta” di Donato A. Limone 
L’odissea dei conservatori digitali accreditati nel labirinto delle norme e dell’indeterminazione delle regole di Giovanni Manca 
Compensazione Iva e crediti esigibili dalle PA, un atto dovuto di Mara Mucci 
Il fascicolo informatico nell’era dei dati e della trasparenza di Gianni Penzo Doria

Chi è il Digital Protection Officer? Commento alle linee guida dei Garanti Europei

Il 24 maggio 2016, vent’anni dopo l'introduzione in Italia della prima Legge organica sulla protezione dei dati personali (Legge n. 675/1996), sostituita dal Codice Privacy (D.Lgs. n. 196/2003), è entrato in vigore il Regolamento europeo n. 2016/679 (General Data Protection Regulation – GDPR). Il Regolamento abroga la Direttiva 95/46/CE, innestandosi nel corpus normativo vigente senza comprometterne la validità e l’efficacia: i principi, gli obiettivi e gli istituti del Codice Privacy, dunque, conserveranno – salvo modifiche - validità ed efficacia anche quando, dal 25 maggio 2018, il GDPR diventerà direttamente applicabile in tutti i Paesi UE.
Tra le nuove figure introdotte dal GDPR è il Responsabile della Protezione dei dati personali o DPO (“Data Protection Officer”), la cui designazione è obbligatoria per tutti i soggetti pubblici e per alcuni soggetti privati.

Adempimenti nuovo Regolamento Europeo

Il presente documento è redatto dal Team Privacy - Digital & Law Department al fine di esporre le principali novità, gli adempimenti, nonché tutte le
azioni che dovranno essere intraprese dalle aziende e dalle PA nei prossimi mesi (e portate a termine entro maggio 2018), ai fini dell’adeguamento al nuovo Regolamento Generale sulla protezione dei dati personali (GDPR) n. 679/2016, che prevede – fra le altre novità – la possibilità di comminare pesanti sanzioni (che possono arrivare a 20 milioni di euro o al 4% del fatturato mondiale annuo).
La nuova normativa europea, nello specifico, si inserisce nel nostro ordinamento accanto alle norme del D.Lgs. 196/2003 (c.d. Codice privacy), andando a sostituire la Direttiva 95/46/CE (che viene espressamente abrogata).

Vademecum per l'adeguamento al DPCM 13/11/2014

Un vademecum sull'adeguamento al DPCM del 13 novembre 2014 - contenente le "Regole tecniche in materia di formazione, trasmissione, copia, duplicazione, riproduzione e validazione temporale dei documenti informatici nonché di formazione e conservazione dei documenti informatici delle pubbliche amministrazioni" - in vigore dall'11 febbraio 2015.
Adeguarsi alla normativa dovrebbe significare anche (e soprattutto) entrare (o essere già entrati, oramai) nell'ottica di un nuovo concetto, proprio della cultura digitale, quello di "sistema", in grado di permeare a livello mentale e operativo ogni P.A., di qualsiasi dimensione.
Il vademecum, promosso da ANORC e redatto da Alessandra Foschetti (direttivo ANORC), Francesca Cafiero (Ufficio di Presidenza ANORC) con la supervisione di Andrea Lisi (Presidente ANORC Professioni e coordinatore del Digital & Law Department) è un utile approfondimento, corredato da mappe concettuali, in grado di fornire uno sguardo d'insieme dei contenuti del DPCM del 13/11/2014 relativi alla formazione, trasmissione, copia, duplicazione, riproduzione e validazione temporale dei documenti informatici nonché alla formazione e conservazione dei documenti informatici delle pubbliche amministrazioni, con specifico riguardo per questi ultimi.

Guida pratica su firme elettroniche e firme grafometriche

A cura del Digital & Law Department – Studio Legale Lisi
Aggiornata alle nuove regole tecniche definite con DPCM 22 febbraio 2013

Le 5 W del Cloud Computing

Breve guida all'utilizzo del cloud computing.
A cura del Digital & Law Department, redatto dall'Avv. Sarah Ungaro con la supervisione dell'Avv. Andrea Lisi

WEB MARKETING E COOKIE: cosa sapere sui nuovi adempimenti

a cura del D&L Department dello Studio Legale Lisi
Redatto da: Graziano Garrisi, Sarah Ungaro, Chiara Pascali, Stefano Frontini, Enrica Maio.
con la supervisione di Andrea Lisi e la collaborazione di ANORC che ha partecipato al tavolo di lavoro sui cookie dell’Autorità Garante per la protezione dei dati personali.

Documento informatico, firme elettroniche, fatturazione elettronica e conservazione digitale nell’Unione Europea. Uno sguardo comparato a Francia, Spagna, Germania e Italia

Breve raccolta normativa e analisi della legislazione a cura del Digital & Law Department redatto dagli Avv.ti Luigi Foglia e Sarah Ungaro con la supervisione dell'Avv. Andrea Lisi.

D&L Communication è segreteria organizzativa delle Associazioni:

CONTATTI

D&L Department - Studio Legale Lisi
Via M. Stampacchia, 21 - 73100 LECCE - Tel e fax: +39.0832.25.60.65 

segreteria@studiolegalelisi.it 

Digital & Law Department S.r.l.
Via M. Stampacchia, 21 - 73100 LECCE - Tel e fax: +39.0832.25.60.65

P.IVA: 04372810756 - info@digitalaw.it - digitalaw@pec.it 

Studio Legale Lisi
Via V. M. Stampacchia, 21 - Piano Terra - 73100 Lecce - Tel /Fax: +39.0832.24.48.02 

info@studiolegalelisi.it 

Segreteria di Milano
Piazza IV Novembre, 4 - 20124 - Milano - Tel 02.671658188 Fax 02.67165266

Domicilio a Roma