• Home
  • News
  • Approvata la Legge di delegazione europea 2016-2017

Approvata la Legge di delegazione europea 2016-2017

  • Lunedì, 30 Ottobre 2017
Approvata la Legge di delegazione europea 2016-2017

Lo scorso 17 ottobre, la Camera dei Deputatati ha approvato, in via definitiva, la Legge di delegazione europea 2016-2017, che rappresenta uno degli strumenti legislativi volti ad assicurare il periodico adeguamento dell’ordinamento nazionale a quello dell'Unione Europea. La Legge, di prossima pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, è intesa, in particolare, al recepimento delle Direttive europee e all’attuazione di altri Atti dell’Unione, delegando il Governo ad adottare i necessari Decreti Legislativi entro sei mesi dalla sua entrata in vigore.

Tra le deleghe assegnate al Governo, è prevista all'articolo 13 l’adozione di uno o più Decreti Legislativi al fine di adeguare il quadro normativo nazionale alle disposizioni del Regolamento UE 2016/679, sulla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, che, a partire dal 25 maggio 2018 diventerà esecutivo in tutti i Paesi dell’Unione Europea, rinnovando in maniera significativa il sistema della disciplina in materia di privacy.

Nel corso dell’iter di approvazione della legge, si è registrato il consenso uniforme dei due rami del Parlamento sulla necessità di prestare particolare attenzione alla disciplina della protezione dei dati personali, anche in ottica di coordinamento con il tema della sicurezza, delle istituzioni e dei privati, sempre più condizionata dalla gestione delle informazioni. In questa prospettiva si inquadra, in particolare, la delega ad adeguare il sistema sanzionatorio penale e amministrativo contenuto nel Codice privacy alle disposizioni del Regolamento Europeo: il grado di efficacia e dissuasività delle sanzioni dovrà essere proporzionato alla gravità delle violazioni previste nel GDPR.

Sono stati confermati, inoltre, i princìpi e criteri direttivi specifici che il Governo dovrà seguire nell'esercizio della delega parlamentare. In particolare:

          a) abrogare espressamente le disposizioni del codice in materia di trattamento dei dati personali, di cui al decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196, incompatibili con le disposizioni contenute nel regolamento (UE) 2016/679;

         b) modificare il codice di cui al decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196, limitatamente a quanto necessario per dare attuazione alle disposizioni non direttamente applicabili contenute nel regolamento (UE) 2016/679;

         c) coordinare le disposizioni vigenti in materia di protezione dei dati personali con le disposizioni recate dal regolamento (UE) 2016/679;

         d) prevedere, ove opportuno, il ricorso a specifici provvedimenti attuativi e integrativi adottati dal Garante per la protezione dei dati personali nell'ambito e per le finalità previsti dal Regolamento (UE) 2016/679.

Il piano di riordino previsto dal Parlamento dovrà essere portato a compimento entro sei mesi dalla data di entrata in vigore della Legge di delegazione europea. Non molti, per la verità, considerata la complessità della materia e l’eterogeneità delle fonti da armonizzare. Certamente, il Codice privacy e il GDPR continueranno a coesistere e, dal 25 maggio 2018, saranno entrambi applicabili: a maggior ragione, è indispensabile valutare attentamente ogni motivo di conflitto tra disposizioni nazionali ed europee, per evitare che – come già accaduto in altri settori normativi – la disciplina della protezione dei dati personali si trasformi in un intreccio di regole, destinate ad essere sistematicamente rabberciate.

        


D&L Communication è segreteria organizzativa delle Associazioni:

Scopri la nostra piattaforma di elearning

Studio Legale Lisi, via Vito Mario Stampacchia, 21 - 73100 Lecce
Tel. e Fax 0832/25.60.65 e-mail: comunicazione@studiolegalelisi.it
Il titolare del sito è la Digital & Law Department S.r.l. - P.I. 04372810756.
Il Responsabile dei contenuti del sito è il Dipartimento coordinato dell'Avv. Andrea Lisi, Avvocato del Foro di Lecce - P.I. 03350700757
Deontologia Forense - Copyright - Privacy Policy - Note legali
Mappa del sito