• Home
  • News
  • NUOVA RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE EUROPEA CONTRO I CONTENUTI ILLECITI NEL WEB

NUOVA RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE EUROPEA CONTRO I CONTENUTI ILLECITI NEL WEB

  • Lunedì, 05 Marzo 2018
NUOVA RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE EUROPEA CONTRO I CONTENUTI ILLECITI NEL WEB

di Paolo Spagna, avvocato - contributor Digital&Law Department


Con Raccomandazione del 1 marzo 2018, la Commissione Europea ha promosso l’inasprimento delle misure volte a contrastare la pubblicazione e conseguente diffusione di contenuti illegali online.

In linea generale, il provvedimento mira a ostacolare la condivisione di incitazioni all’odio e alla violenza, di materiale pedopornografico o anche di contenuti che violino il diritto d’autore e la proprietà intellettuale, velocizzandone l’individuazione e la conseguente rimozione, elevando di conseguenza il livello di trasparenza e la sicurezza del web.

Per rendere effettiva la salvaguardia della rete dalle contaminazioni, spesso endemiche, generate dalla pubblicazione di contenuti illeciti, i fornitori di servizi di hosting dovrebbero essere in grado di identificare e rimuovere rapidamente tali contenuti, in particolare quando abbiano matrice terroristica: in tal caso, secondo la raccomandazione della Commissione, gli hosting provider dovrebbero valutare e, se necessario, procedere alla eliminazione o alla disabilitazione dei contenuti entro un’ora dalla segnalazione da parte delle autorità o dell’Europol.

In questa lotta, Bruxelles incoraggia poi interventi diretti da parte dei provider, rivolgendosi tanto ai maggiori operatori del web, quali Google e Facebook, tanto a fornitori di servizi di minori dimensioni. In particolare la raccomandazione caldeggia la rimozione dei contenuti, anche senza attendere la ricezione di comunicazioni da parte delle forze dell’ordine, ma responsabilizzando i destinatari ad attivare, di propria iniziativa, un’azione di monitoraggio costante. La Commissione prevede l’adozione di strumenti quali filtri e tecnologie di rilevazione automatica, oltre che la definizione di policy e regole semplici e trasparenti per la segnalazione dei contenuti illegali da parte della stessa utenza.

Fondamentale per il raggiungimento dell’obiettivo sarà la cooperazione tra imprese e Stati membri, anche avvalendosi di flagger fiduciari, ovvero prestatori di servizi specializzati nell’individuazione e nel tracciamento di materiale illegale online.

La piena condivisibilità d’intenti, non può, tuttavia, escludere una riflessione riguardo alle misure che dovrebbero essere adottate per la loro attuazione. Demandando sia il controllo, che la rimozione dei contenuti agli stessi provider, non si rischia di scivolare nella censura?

Secondo Edri (European Digital Rights), una delle associazioni che difendono la libertà di espressione online, il rischio sarebbe di lasciare uno spazio di discrezionalità troppo esteso nelle mani di soggetti di quali Google o Facebook. Sarebbe opportuno, pertanto, incoraggiare i Legislatori nazionali ad avviare un processo di legificazione condiviso, piuttosto che avvalersi di misure volontarie, al fine di evitare una lesione dei diritti della persona.

In merito la Commissione Europea ha provveduto a chiarire che le misure previste dalla Raccomandazione, devono considerarsi in linea con i diritti fondamentali degli utenti e rispettano il principio di libertà di espressione, raccomandando ai provider l’adozione di soluzioni “proporzionate”: a tal fine, infatti, la Commissione ha evidenziato che gli strumenti automatizzati di controllo dovranno essere impiegati con misura e non in modo massivo e dovranno essere dotati di adeguate misure di sicurezza.


D&L Communication è segreteria organizzativa delle Associazioni:

CONTATTI

D&L Department - Studio Legale Lisi
Via M. Stampacchia, 21 - 73100 LECCE - Tel e fax: +39.0832.25.60.65 

segreteria@studiolegalelisi.it 

Digital & Law Department S.r.l.
Via M. Stampacchia, 21 - 73100 LECCE - Tel e fax: +39.0832.25.60.65

P.IVA: 04372810756 - info@digitalaw.it - digitalaw@pec.it 

Studio Legale Lisi
Via V. M. Stampacchia, 21 - Piano Terra - 73100 Lecce - Tel /Fax: +39.0832.24.48.02 

info@studiolegalelisi.it 

Segreteria di Milano
Piazza IV Novembre, 4 - 20124 - Milano - Tel 02.671658188 Fax 02.67165266

Domicilio a Roma