Scadenze Privacy: ultimi giorni per il DPS

  • Lunedì, 28 Marzo 2011
Scadenze Privacy: ultimi giorni per il DPS
A cura di Avv. Graziano Garrisi










Il 31 marzo p.v. è l'ultimo giorno utile per provvedere all'aggiornamento del Documento Programmatico sulla Sicurezza (DPS); tale scadenza, infatti, obbliga tutti i titolari del trattamento a rivedere le proprie misure di sicurezza fisiche, logiche e organizzative per non incorrere nelle pesanti sanzioni amministrative previste dall'art. 162, comma 2-bis del Codice Privacy (pagamento di una sanzione che può variare dai 10.000,00 ai 120.000,00 euro) oppure nelle sanzioni penali previste dall'art 169 dello stesso Codice (arresto sino a tre anni). La redazione o l'aggiornamento del DPS, infatti, rientra tra le misure c.d. minime di sicurezza il cui mancato adempimento comporta l'applicazione delle sanzioni di cui sopra.

L'ulteriore adempimento, tuttavia poco conosciuto, a cui sono sottoposte le società di capitali (S.pA., Snc, Srl) oppure i Ministeri, organismi e aziende pubbliche, riguarda il riferire nella "Relazione accompagnatoria al Bilancio d'esercizio" dell'avvenuta redazione o aggiornamento del Documento Programmatico sulla Sicurezza: tale obbligo rientra tra le misure minime di sicurezza ed è disciplinato alla regola 26 dell'Allegato B al Codice Privacy.

Ogni anno, quindi, in tale Relazione accompagnatoria, il Titolare del trattamento (o un suo delegato) deve provvedere a riferire dell'avvenuto aggiornamento del DPS nei termini previsti e ne deve attestare la conformità a quanto stabilito dal  Codice in materia di protezione dei dati personali (d.lgs. n.196 del 30 giugno 2003) e dal Disciplinare tecnico in materia di misure minime di sicurezza (Allegato B al d.lgs. n.196 del 30 giugno 2003). 

Tale adempimento è una forma di pubblicità particolare con cui dare atto dell'aggiornamento del DPS nell'ottica di una "trasparenza privacy" parificata ad altri aspetti di trasparenza gestionale societaria.

Nonostante per questo specifico adempimento il legislatore abbia contenuto entro limiti ristretti l'oggetto di quanto il Titolare è tenuto a riferire, non bisogna sottovalutare l'importanza di tale dichiarazione nell'ottica di una compliance normativa aziendale.


D&L Communication è segreteria organizzativa delle Associazioni:

CONTATTI

D&L Department - Studio Legale Lisi
Via M. Stampacchia, 21 - 73100 LECCE - Tel e fax: +39.0832.25.60.65 

segreteria@studiolegalelisi.it 

Digital & Law Department S.r.l.
Via M. Stampacchia, 21 - 73100 LECCE - Tel e fax: +39.0832.25.60.65

P.IVA: 04372810756 - info@digitalaw.it - digitalaw@pec.it 

Studio Legale Lisi
Via V. M. Stampacchia, 21 - Piano Terra - 73100 Lecce - Tel /Fax: +39.0832.24.48.02 

info@studiolegalelisi.it 

Segreteria di Milano
Piazza IV Novembre, 4 - 20124 - Milano - Tel 02.671658188 Fax 02.67165266

Domicilio a Roma